Progetti

PROGETTO ALI NEL VENTO: FIUMI DI PAROLE
Percorso di scrittura e lettura per i ragazzi della Scuola Media Inferiore

in collaborazione con il Comune di Mortara, la Biblioteca Civica "F.Pezza" e la Scuola Media "Josti-Travelli"

Insegnanti coordinatrici: Laura Zandi e Laura Vanella





CHE COS'E' IL BARDO DOLOROSO?

Il Bardo Doloroso (bardodoloroso.blogspot.it) è una magica bacheca online che si apre su un mondo fantastico, un portale da cui voi, lettori dell'Altrove, potrete osservare le assurde e avventurose vicende dei mille personaggi che lo popolano. E sarete proprio voi, con le vostre scelte, a decidere cosa succederà. Alla fine di ogni capitolo trovate diverse possibilità tra cui scegliere, l'opzione con la maggioranza di voti diventa il prosieguo della storia ufficiale. Questo che avete tra le mani, però, è un evento speciale. Il Bardo accompagna una delegazione di Corte proprio a Mortara, per assistere alla famosa Sagra e al Palio dell'Oca. 


COS'E' SUCCESSO IN QUESTE DUE SETTIMANE

Il Progetto Ali nel Vento mirava ad avvicinare i ragazzi delle scuole medie inferiori alla lettura e alla scrittura. I 22 ragazzi della scuola Josti-Travelli di Mortara che hanno partecipato al progetto erano stati chiamati a concludere un racconto del nostro Bardo, Michele D'Angelo. Tutti hanno prodotto finali di qualità e la scelta per il Bardo è stata davvero ardua. Se avesse potuto li avrebbe premiati tutti, ma c'era spazio per un solo finale, perciò è stato scelto quello dei DOPPIO TRIO, per l'inventiva e l'abilità nel trovare una soluzione narrativa inaspettata. Il loro diventa a tutti gli effetti il finale ufficiale di questa storia. 
Essendo qualitativamente molto belli, gli altri finali rimangono comunque pubblicati qua sotto, per chiunque volesse leggerli e apprezzarli.
Riportiamo qui di seguito i nomi dei sei vincitori:

Martina Valle
Alessia Grigoletto
Arianna Lapenna
Lorenzo Lazzarin
Marco Boncimino
Leonardo Ferrara


I PERSONAGGI

Ma vediamo chi sono i nostri protagonisti. Purtroppo per mancanza di fondi e per il fatto che a corte nessuno se lo fila, il Bardo ha dovuto posare per ogni dipinto al posto del diretto interessato. Perciò, ovviamente, i personaggi veri hanno facce diverse...


IL RE
Il Re: il vecchio sovrano del Regno. Sono tutti così abituati a chiamarlo Re, sire o maestà che quasi nessuno ricorda più il suo vero nome. É un uomo burbero e perennemente infastidito da molteplici problematiche relative all'essere Re: guerre, debiti, lamentele del popolo, diplomazia, il matrimonio di sua figlia Cleofelia... i debiti li ho già detti? Non si può dire che sia un uomo buono nel senso stretto del termine, ma il più delle volte è onesto, il che è più di quanto ci si possa aspettare da un Re al giorno d'oggi. Attualmente è impegnato a iniziare una guerra contro i nani banchieri per evitare che quelli gli pignorino anche il trono, e come se non bastasse sua figlia, la principessa Cleofelia, è scomparsa, forse rapita, e un sacco di gente si sta facendo in quattro per recuperarla. Inutile dire che a causa di questo ultimamente il Re sia estremamente stressato. E quando i re sono estremamente stressati a farne le spese sono coloro che lavorano più a stretto contatto con loro. In questo caso il povero Segretario, Archie.



ARCHIBALD LECTER
Archibald Lecter, Segretario Particolare del Re: Alto, magro, rigido come uno stoccafisso e sempre abbigliato di scuro come un uccello del malaugurio, il povero Archie è stato doppiamente maledetto dalla sorte: un'intelligenza decisamente sopra la media e una vita trascorsa a servire in una corte che trabocca di imbecilli allo stadio terminale. Questo lo ha portato a sviluppare un carattere cinico e sarcastico. Trascorre il proprio tempo a fare quello che dovrebbe fare il Re, cioè regnare, e nonostante a molti nobili non vada giù che uno come lui abbia così tanta influenza sul sovrano nessuno osa mettere in dubbio la sua lealtà alla corona. I comunicati ufficiali sul Bardo Doloroso sono spesso affidati a lui.


STORM BRAVE



Storm Brave, Comandante Supremo dell'Esercito Reale: Epico, corazzato, un maestro con la spada, ha sette fan club, le ragazze lo adorano e i nemici lo temono a tal punto che sul campo di battaglia anche i demoni zannuti iniziano a strillare come signorine non appena lo avvistano. In poche parole un Campione. Di recente è stato costretto a lavorare diversi mesi presso la casa editrice che odia di più a causa di un parere non proprio positivo riguardo i romanzetti Urban Fantasy preferiti dalla principessa Cleofelia, che avrebbe espresso pubblicamente in un'intervista. Questo gli ha logorato un po' i nervi, ma ora è stato reintegrato pienamente e promosso Comandante Supremo in occasione dell'imminente guerra contro i nani. Storm è determinato a proteggere ad ogni costo la sua terra natia e la maga Dulcina, amore più o meno corrisposto della sua vita.


FRATELLO FIREBALL



Fratello Fireball, mago di corte: Addestrato nella mitica Accademia di Magia del Regno, il giovane Fireball si è immediatamente distinto per un'incredibile quanto incontrollabile forza distruttiva, cosa che lo ha reso popolare tra gli altri maghi come un petomane in un ascensore. Quando il Re ha chiesto all'Accademia che gli mandassero un precettore per sua figlia, potete facilmente immaginare su chi sia ricaduta la scelta. Da allora Fireball ha limitato al minimo indispensabile l'utilizzo della magia, giusto perché far saltare in aria il Palazzo Reale con il Re e tutto il resto sarebbe stata un'azione difficilmente spacciabile per accidentale e gli sarebbe costata la testa, cosa al quale il nostro mago è incredibilmente affezionato.




Il Bardo: Lui, l'unico e il solo (anche perché ci sono a malapena i soldi per pagarne uno) Bardo Stagista Reale, Michele D'Angelo, la penna dietro molte delle storie che appaiono sul Bardo Doloroso. Sempre pronto a scrivere meravigliose ballate anche sulla più stupida vicenda (e spesso, purtroppo anche viceversa), il nostro è un eroe che spicca poco e che rimane sullo sfondo. Infatti non sono molti quelli che possono dire di averlo sentito parlare. Il che la dice lunga su uno che si spaccia per un cantore di saghe. Il popolo lo ammira giusto perché sul momento non ha di meglio da fare e il Re lo tratta peggio dei suoi cani da caccia, ma a parte questo il Bardo è piuttosto soddisfatto della sua vita di autore. Dopotutto poteva sempre finire nell'ultima edizione di X- Fairy o a suonare cover nei locali.


IL BARDO



LA STORIA

Beatrice D'Este
Ludovico il Moro


Uno sfrigolio magico distorce l'aria in uno dei vicoli di Mortara e cinque figure appaiono dal nulla.
- Umpf. Questa non mi sembra affatto piazza Monsignor Dughera, razza di mago pressapochista - borbotta il Re, aggiustandosi l'inclinazione della corona.
Il Mago Reale, fratello Fireball, arrossisce sotto la barba bruciacchiata. - Ehm... infatti non lo è, sire. Ma sapete, le mutevoli correnti del continuum magico-dimensionale possono provocare sottili divergenze tra...
- Per favore, risparmiami il maghese - lo interrompe il sovrano, sollevando una mano - ho già l'emicrania per il teletrasporto. Archie, mi potresti spiegare di nuovo dove ci troviamo e perché siamo venuti fin qui?
Archibald Lecter, Segretario Particolare del Re, si fa avanti con la consueta espressione di dolorosa sopportazione dipinta sul volto magro.
- È presto detto, mio signore. Siamo a Mortara, una cittadina lombarda della provincia di Pavia. È un luogo ricco di storia, lussuosi palazzi, chiese e monumenti. Ogni anno, l'ultimo fine settimana di Settembre, si tiene un rimarchevole evento popolare denominato Palio dell'Oca, con sfilate di figuranti e una sagra ricca di specialità gastronomiche. È molto che non vi prendete una pausa e ho pensato che assistervi avrebbe calmato i vostri stressatissimi nervi. E di conseguenza i miei.
Accanto a loro il Bardo stagista è chino su una pergamena e sta prendendo furiosamente appunti per la ballata che scriverà più tardi.
Il Palio dell'Oca, eh? - borbotta il sovrano, grattandosi il mento barbuto - Curioso. Sapevo della caccia al cervo, al cinghiale... persino alla volpe. Ma non avrei mai detto che un'oca potesse costituire un qualche genere di sfida...
- Guarda Archie! Hanno persino organizzato
una parata in mio onore!
- Sì, certo, Sire. Come dite voi...
- Infatti non credo che l'oca venga cacciata, sire... - interviene Storm Brave, Comandante dell'Esercito Reale e guardia personale del Re per l'occasione.
- No? E allora cosa? Ne fanno combattere due all'ultimo sangue?
Archibald geme, massaggiandosi stancamente la radice del naso. - ehm... no, neppure questo. L'oca a Mortara è un animale importante, pensate che durante la Sagra si può assistere anche alla famosa Mostra del Palmipede, un concorso di fama nazionale in cui vengono fatte sfilare oche e anatre ornamentali e da carne. Eleggono anche un Re, a quanto pare.
- Eh? Un Re? - sussulta il sovrano, finalmente interessato.
- Sì, il Re Ocone. L'oca più grassa, nella fattispecie.
- Che significa quel tono, Archie? E non guardarmi così, io non sono affatto grasso. Ho le ossa robuste, ecco tutto... - borbotta il Re, piccato. - E ad ogni modo questo non spiega cosa c'entri l'oca con il Palio. Si può sapere in cosa diamine consiste?
- Il gioco dell'oca è un famoso gioco da tavolo, sire. Qui a Mortara viene messa in scena una versione vivente e, se mi permettete l'ardire, estremamente più coinvolgente.
Il Re sgrana gli occhi, basito. - Un gioco da tavolo? Vuoi dire uno di quei giochi da signorine? Niente sangue, combattimenti e adrenalina?
Il segretario scuote il capo. - Niente sangue o combattimenti, sire, ma di adrenalina ne avrete quanta ne vorrete. Come vi ho detto è un gioco estremamente coinvolgente.
- Umpf, sarà. - borbotta il Re, di pessimo umore - Spero per te che tu abbia ragione, Archie.
- Io sono contento che non ci siano combattimenti - dice Brave con un sorriso stanco - ogni tanto qualcosa di diverso non può che farmi bene.
I cinque escono dal vicolo e si ritrovano in una strada più grande, dove un gran numero di persone sta assistendo ad una parata di nobili e damigelle.
- Brave, smettila di fare il pesce lesso
con le fanciulle. Vediamo di non farci
riconoscere, come al solito...
- Ehm... pesce lesso, Sire? Coff... Coff... 
io mi stavo solo sincerando che la 
fanciulla non fosse armata...
- Oh, finalmente un po' di nobiltà, Archie - si rallegra il Re - E senti che atmosfera festosa si respira nell'aria. Chi è il Signore di queste terre? Chi ha indetto il Palio?
Il Segretario scocca un'occhiata in tralice al Bardo e questi si affretta a frugare tra le sue pergamene in cerca di quella corretta. La passa ad Archibald e il segretario inizia a leggere con attenzione. - Sembra che i giochi siano stati indetti dal duca Ludovico il Moro per intrattenere la moglie Beatrice d'Este durante le sue battute di caccia in questa zona.
- Ah, favoloso, nientemeno che un duca, dunque - annuisce il Re, soddisfatto - Hai arrangiato un incontro con questo Ludovico il Moro, Archie?
Il Segretario sussulta, come se avesse ricevuto l'ennesima scudisciata - No, sire. Temo che il duca sia morto.
Il Re lo fissa sgomento. - Morto? Ma... come? E come osano questi plebei e nobili ingrati festeggiare in questo modo quando il loro signore giace nel freddo abbraccio dell'ossuta signora?
Il Bardo sospira e scuote la testa, depresso, ricevendo una gomitata nelle costole dal Segretario.
- Oh, io non mi preoccuperei di questo, sire. Il lutto per la morte del duca è finito da un pezzo, ormai. Da seicento anni, più o meno...
Il Re si acciglia. - Oh, beh, in questo caso...
- Sia la Sagra che il Palio si ripropongono di far rivivere alla città i fasti dell'epoca dei Duchi di Milano, per questa ragione più di 500 figuranti sfilano in un'imponente parata di dame, nobili, cavalieri, paggi e trovatori che si conclude con il Palio in piazza.
- Guarda quel gufo, Archie! Ha la stessa
espressione che avevi tu quando ti dissi
che intendevo muovere guerra ai nani! Ah
Ah Ah!
Una coppia di Mortaresi passa loro davanti e sorride al Re - Bel costume - dice uno, con un'amichevole pacca sulla spalla.
Mentre quelli si allontanano chiacchierando il povero Archibald scruta con apprensione la sottile vena bluastra che pulsa sulla fronte aggrottata del suo sovrano. Storm Brave gli scocca un'occhiata, pallido.
- Archie, un plebeo si è appena rivolto a me senza permesso, per caso? - sussurra il Re, ostentando una finta calma.
- Ehm... direi che più che altro ha espresso un commento ad alta voce. Tra sé e sé, molto probabilmente.
- E mi ha toccato, sbaglio?
- Beh, non direi proprio toccato nel senso tattile del termine. È stato più un gesto inconsulto, sire.
- E qui non ho la giurisdizione per ordinare a Brave di far mettere alla gogna quell'impudente, vero?
- Temo di no, sire.
Il Re prende un profondo respiro e scuote la testa. - Tu guarda... appena seicento anni senza sentire il nerbo sulle terga e questo è quello che si ottiene. Cittadini indisciplinati e che credono di potersi veramente governare da soli. Invece di incoronare Re un'oca dovrebbero procurarsi un sovrano vero. Dove andremo a finire, in questo modo?
- Nelle ultime file, temo. - sospira Archie - Se non ci diamo una mossa perderemo i posti migliori per il Palio, mio signore.
- Va bene, va bene. Che mi si conduca al Palio, dunque, e vediamo di sbrigarci che ho da fa... un momento, ma cos'è questo odore divino?
Storm Brave annusa l'aria e poi annuisce, approvando. - Salame, signore. Ce ne sono a decine su quelle bancarelle laggiù, se gli occhi non mi ingannano.
- Salame d'oca? - sbava il Re.
- Già. Alcune delle razze più pregiate di oche sono Mortaresi – spiega il Segretario – e il famoso salame d'oca è una specialità locale che può essere immessa sul mercato solo provvista di apposito contrassegno posto subito dopo l'insaccatura e la cucitura.
Ma il Re è già partito per tuffarsi di persona tra i famosi salami d'oca di Mortara, improvvisamente più disponibile al contatto fisico diretto con quella che lui definisce "la plebe". Ci vuole qualche sforzo a convincere il venditore ad accettare monete d'oro in pagamento, ma alla fine il sovrano compra 16 chili di salame, che viene prontamente caricato sulla schiena dell'ipotoracico e altrimenti inutile Bardo stagista.
All'arrivo in piazza Monsignor Dughera, dove si svolgono i giochi, i cinque trovano tutti i posti occupati ed è solo grazie alla magia di Fireball se riescono a "convincere" alcuni visitatori a cedere i loro.
- Oh, guardate - trilla il Re, eccitato, saltellando sulla sedia come un bambino alle giostre - quello in mezzo alla piazza è il tabellone di gioco, giusto?

- Però, niente male questo gioco da signorine...


- Brillante deduzione, sire - osserva Archie con il consueto aplomb - l'ha capito dal fatto che tutti i posti sono orientati in quella direzione?
Il sovrano fa una smorfia. - Fai meno lo spiritoso, Archie. Ricordati che su di voi ho ancora piena giurisdizione.
- Ehm... ricevuto, sire.
- E tu, cantastorie, cerca di guadagnarti la tua squallida paga scrivendo qualcosa di glorioso sulla visita del tuo Re nella città di Mortara.
Storm Brave solleva un sopracciglio. - C'è ben poco di epico qui, che possa essere narrato in una ballata. É tutto molto divertente e festoso, certo, ma le canzoni hanno bisogno di eroi e qui non ne vedo.
Archibald solleva un dito indice. - Temo di dovervi contraddire, cavaliere. Questo luogo possiede una storia ricca di eroi e grandi battaglie che sono praticamente sconosciuti da noi, ma nondimeno meritevoli d'esser celebrati. Lo stesso nome di Mortara deriva da una sanguinosa battaglia che combatterono qui i Franchi di Carlomagno e i Longobardi di Desiderio nel 773. Pensate che durante la cruenta battaglia accanto alle chiese di S. Pietro e S. Eusebio morirono due paladini francesi, Amelio d'Alvernia e Amico Beyre, tesoriere reale. Carlo Magno li fece seppellire nel luogo della battaglia: Amico in S. Pietro e Amelio in S. Eusebio. Il mattino dopo trovarono entrambe le spoglie sotto l'altare di S. Eusebio. Sembra che i due amici non volessero stare separati neppure nella morte, anche se questa probabilmente non è che leggenda. Bardo, la pergamena.
Il Bardo fruga nella sacca e dopo aver estratto per sbaglio un calamaio, due poesie licenziose e una lungo salame d'oca riesce finalmente a ritrovare la pergamena sulla storia di Mortara che era conservata alla Biblioteca Reale. Il segretario la prende con due dita e la porge al cavaliere.
- Tenete, Brave -dice - documentatevi e poi ditemi se siete ancora convinto che non ci sia niente di epico da raccontare di Mortara.
- Mmm... l'oca su quel drappo mi ricorda 
qualcuno. Forse lo zio Reginald, tutto 
impettito, con quel grosso naso e il 
sederone...
Il cavaliere prende la pergamena con un sopracciglio alzato e si immerge nella lettura.
- Piuttosto, Archie... - domanda il Re, grattandosi la barba perplesso - che razza di regole ha questo gioco? Dove diamine sono le oche?
Archibald sospira e rotea gli occhi verso l'alto in una muta supplica. - Fatemi un favore, sire. Dimenticate le oche. Si chiama Gioco dell'Oca solo in senso figurato. Tutte le oche che vedrà oggi sono nella sacca del Bardo.
- Vedo che le pedine sono persone a tutti gli effetti.
- Esatto, mio signore, questa è la versione vivente di un gioco.
- E come fanno a decidere chi comincia? Un duello all'ultimo sangue? - chiede il Re, speranzoso.
- No, sire. È già stato deciso nel prepalio, un evento di tiro con l'arco svoltosi qualche giorno fa.
- Mmm. Capisco. Ci siamo persi il divertimento vero, allora, eh? E il premio per il vincitore qual'è?
- Un drappo, sire. Dipinto da artisti locali e raffigurante scene relative alla città, il patrono S. Lorenzo o il gioco stesso.
Gli sfidanti sono rappresentanti delle contrade di Mortara. Le pedine si muovono sul grande tabellone e chi arriva per primo in fondo vince.
- Comincio a capire. È una specie di gara. E per sapere di quanto devono avanzare le pedine come fanno? Tirano dei giganteschi dadoni?
Archibald fissa il Re per un lungo istante, nel dubbio che il sovrano si stia prendendo gioco di lui; poi scuote il capo, depresso. - Niente dadoni, temo. E anche se fosse non avrebbe senso usarne di giganteschi, dal momento che quello che conta è il numero. - sospira - Ad ogni modo per rendere la competizione più pepata i punti guadagnati nelle piccole gare di tiro con l'arco decidono ad ogni turno di quanto muoverà ciascuna contrada.
- Quali sono le contrade, Archie?
- Sono sette, signore, come indicato su questa pergamena.



- Ciascuna di loro corrisponde ad un'antica corporazione: Il Dosso (corporazione dei vasai), il Moro (corporazione dei cacciatori), la Torre (corporazione degli orafi), le Braide (corporazione dei mugnai), San Cassiano (corporazione dei vignaioli), San Dionigi (corporazione dei panettieri) e Sant'Albino (corporazione degli speziali). Inoltre...
Il Re lancia un'occhiata sorniona al suo Segretario. - Taglia i dettagli, Archie. Ti va di scommettere? (da qui inizia il finale dei Doppio Trio)
Il sovrano però non riceve in cambio nessuna occhiata, neanche uno sguardo.
Archie fissa con occhi folgorati un punto sul tabellone: una bellissima dama, in uno splendido abito di velluto azzurro e bianco impreziosito da ricami dorati, con passo elegante e decisamente regale, avanza sulle caselle al centro della piazza Monsignor Dughera:
- Archie… Archie… mi stai ascoltando?
Non ricevendo una risposta, il Re dirige lo sguardo verso il punto dove pochi istanti prima era rimasto imbambolato Archie.
- Davvero bella quella dama… le confesso che mi ricorda vostra figlia, la principessa Cleofelia.
Dopo qualche imbarazzante attimo di silenzio tra i due:
- Già Archie… non riesco a credere che Cleofelia non si trovi da nessuna parte, ma giuro che riconoscerei i suoi capelli biondi e i suoi occhi ovunque… Aspetta, ma lei è mia figlia!
Con il suo solito sguardo cinico Archibald squadra il sovrano:
- Forse l’aria festosa vi ha dato alla testa… oppure vi siete dimenticato di prendere la pastiglia?
- Ah Ah, fai meno lo spiritoso. In questa topaia non avrò nessun potere, ma nel mio regno sei completamente sotto il mio comando… non ti rendi conto che ho appena ritrovato mia figlia Cleofelia?
I due accennano uno sguardo alla dama, che regala loro un debole sorriso:
- E’ meraviglioso, sire… ma la scommessa a cui avevate accennato poco fa?
- Vero… Beh, su quale contrada punti la vittoria? Visto che è la contrada degli orefici, io scommetto sulla Torre.
- Se posso permettermi, io vorrei scommettere su Sant’Albino… guarda caso la contrada per cui sfila la principessa.
- Sì, ma veniamo al dunque: se vinco io, userò il tuo stipendio mensile per pagare i debiti con il Conte dei Nani, prima che anche lui mi dichiari guerra…
- E se dovessi vincere io?
- Non saprei, Archie. A pensarci bene, mia figlia… ecco, come dire… avrebbe bisogno di un buon partito… non come quel donnaiolo di Storm Brave, e neanche come quell'inutile Bardo, buono solo a trasportar salami… e quello potresti essere tu… se vinci, ovviamente.
- Mi… mi concederebbe q-questo onore?
- Certamente Archie… con qualche piccolo ritocco qua e là.
- Così mi commuovo… cosa intende con qualche ritocchino?
- E voi due cosa confabulate? - sbottano Storm Brave e Fireball, mentre il bardo stagista continua imperterrito a prendere appunti.
-Ve lo spiegherò dopo… non posso perdermi altri attimi del gioco, si sta facendo avvincente…
Così trascorre lentamente il palio, fino al fotofinish tra la Contrada della Torre e quella di Sant’Albino…la prima pedina a varcare la soglia della sessantatreesima casella è proprio Cleofelia.
Dalla folla radunata sugli spalti si leva un applauso e persino l’imbalsamato Archibald Lecter si alza in piedi ed esulta, probabilmente per la prima volta nella sua vita.
Non l’avrebbe mai detto neanche sotto tortura,ma a giudicare dai cuoricini intagliati sotto la sua scrivania si sarebbe potuta sospettare un’infatuazione non da poco,e non ci sarebbe stato nessun dubbio sul significato delle lettere C+A.
Memorabile la scena in mezzo alla piazza Monsignor Dughera:
- Archie… aspettavo da tempo che tu ti dichiarassi - dice Cleofelia, che all’improvviso è arrossita - anche perché se l’avessi fatto io la notizia si sarebbe diffusa troppo velocemente. Però… - rivolgendosi al padre.
- Cosa c’è, figliola?
- Non so come dirtelo,e comunque non approveresti… non voglio tornare nel nostro regno, ma rimanere a Mortara…
Tutti e cinque si scambiano lunghe occhiate per decidere il da farsi. Persino sul volto di Storm Brave, che poco prima sembrava più interessato a sistemarsi la pettinatura, ora appare un’espressione dubbiosa e preoccupata.
- Ehm … come facciamo,sire?
- Beh, in fondo sapete già cosa fare… spero che fratello Fireball si ricordi come aprire un varco dimensionale, oppure saremo costretti tutti a rimanere a Mortara...
- Le faccio presente che potrebbero comunque verificarsi sbalzi temporali che potrebbero ostacolare il viaggio…
- Fireball , per oggi ne ho avuto abbastanza del tuo maghese… possiamo anche tornare a casa. Anche se Mortara non sarebbe male come residenza di vacanza…
Uno sfrigolio magico scuote l’aria e di loro non rimane più traccia.

FINE




Gli eroici ragazzi della scuola media Josti-Travelli di Mortara, che ringrazio vivamente dal profondo del mio cuore (ovunque sia finito),si sono suddivisi tra gruppi e singoli per portare a termine quest'ardua impresa:

La Squadra Boh!
Le Sfantasiose
Doppio Trio

e i due che si sono cimentati singolarmente:

Giulia Bongiorni
Luca Firpo

Grazie al loro lavoro impagabile il Bardo ha vissuto un'esperienza indimenticabile e la mia testa è stata salvata (almeno finché Cleofelia non andrà a lamentarsi con il Re perché girano strane voci su un nostro imminente matrimonio. Brrr.)
Come ho detto i finali degli altri ragazzi saranno sempre qui, a disposizione. E con questo chiudo questa bellissima esperienza, che spero vivamente non sia l'ultima nel suo genere.

Grazie a tutti,

Archibald Lecter e il Bardo


GLI ALTRI FINALI


A) GIULIA BONGIORNI

- Sire… non mi sembra il caso!
- Su Archie! Sei stato tu a trascinarmi qui con la premessa di staccare la spina, e una bella scommessa è quello che ci vuole.
- Ehm… va bene Maestà… Ma cosa scommettiamo?
Il Re lancia una rapida occhiata in giro, e nota subito l’insaccato che esce dalla borsa del Bardo.
- I salami ! Scommetteremo i salami d’oca, Archie!
Il Bardo, sentendo parlare di cibo, catalizza subito la sua attenzione sul discorso.
- Come vuole lei Sire – disse Archie – Inizi con la scommessa. Su quale contrada punta?
Il Re resta zitto per qualche minuto, cercando di seguire il gioco.
- Vediamo… Secondo me vincerà quella giallo-nera… la… ehm…
- La Torre? – lo interruppe Archie.
- Sì, quella lì, saccente d’un Segretario. Tu su chi punti?
- Io penso che – dice il Segretario, guardando con la coda dell’occhio il tabellone – Trionferà San Cassiano – notando l’espressione vacua negli occhi del Re – Quelli bianco-verdi.
- Ma sono gli ultimi! – obbietta il Re, nascondendo che si sentiva già la vittoria in tasca (e i salumi nel piatto) e sperando vivamente che il suo segretario non cambiasse idea.
- Ehm sa come si dice Sire – balbetta Archie – Gli ultimi saranno i primi.
Il Re era troppo impegnato a ridersela sotto i baffi per accorgersi che il Bardo era davvero interessato al discorso, infatti salta su, quasi gridando:
- Io scommetto sui giallo-rossi!
Archie lo fulmina con lo sguardo, mentre il Re si compiace – un altro stolto a cui rubare la vittoria – pensa.
- Allora, già che ci siamo, che ne dite di aggiungervi anche voi? – disse Archie, rivolto a Storm Brave e a Fireball.
Brave si limita a uno scossone di capo, immerso com’è nella lettura della pergamena, mentre Fireball è troppo impegnato a cercare nella sua borsa qualcosa da poter far esplodere.
- A questo punto, Sire, penso proprio che dovremo aspettare pazientemente la fine del Palio.
Tre quarti d’ora dopo circa vediamo il nostro quintetto avviarsi, silenziosamente, fuori dalla piazza con il resto del pubblico; quando si distanziano il Re, rivolto al Bardo, dice con voce melliflua:
- Caro Bardo, sei proprio sicuro di voler mangiare tutto da solo 16 chili di salame?
- Ovvio Sire! – risponde il cantastorie tra un morso e l’altro.
Vedendo il Re così mesto, Archie propone una visita alla mostra del palmipede, che viene accettata con (scarso) entusiasmo.
Arrivati in piazza del Teatro Archie, il Re, Brave e Fireball si mettono ad osservare attentamente le oche, mentre il Bardo se ne sta accucciato in un cantone a mangiare (forse le oche non avrebbero gradito vedere il proprio cugino sotto forma di salame).
- Archie guarda! – esclama il Re – Quello è il Re Ocone!
- Ha proprio ragione Sire! Pensi che bel salame ne verrà fuori – risponde Archie.
Il Re, accigliato, controbatte:
- Non voglio sentire mai più parlare di salame d’oca! Archie, sei proprio sicuro che io non ho il potere di scatenare Brave contro quel maledetto suddito che si improvvisava arciere della Torre?
- No Maestà, comunque ha perso la sua scommessa per poco, in fondo l’arciere ha sbagliato solo l’ultimo tiro.
- Me tapino! Questa gita non mi ha affatto disteso i nervi!
- Sire non si crucci! – tenta Archie per fare felice il suo Re – Che ne dice di assaggiare un’altra specialità della zona?
- Vai avanti – dice il Re, interessato.
- Sono dei biscotti: “le ochine dell’Adriano”.
- Bè… perché no…
La combriccola si avvia in piazza Silvabella, che brulica di bancarelle.
- Eccoli! – urla Archie per farsi sentire tra il rumoreggiare della folla.
Mancano ormai pochi passi agli agognati biscotti, quando il mago Fireball dice:
- Sire, se non torniamo subito al portale dimensionale rimarremo bloccati qui.
- Non mi interessa – risponde il Re, accompagnando le parole con un gesto della mano simile a quello che si fa per scacciare gli insetti – Voglio quelle ochine.
- Davvero Maestà, vorrei poter rivedere la madre patria – ribadisce Fireball, sperando che il Sovrano non si impunti come un bambino capriccioso,
Ma il Re non sta ad ascoltare così, dopo un rapido scambio d’occhiate Fireball-Brave, i due prendono il Re da dietro e lo trascinano fino al vicolo dove erano apparsi, seguiti dal Segretario e dal Bardo (più i salami).
Dopo una rapida formula magica biascicata dal Mago, si apre un varco tondo per tornare nel Regno; prima di oltrepassarlo il Re si rivolge da Archie, dicendo:
- La prossima volta che organizzi una gita per farmi rilassare fammi un favore: portami all’acquapark.


B) LE SFANTASIOSE 

Ismaela Botta
Camilla Campanella
Giulia Rivolta
Alessia Dagrezia
Lucrezia Ballarin
Linda Silvano
Laura Bossa

- Si, per me vincono le Braide . Scommette Archie. - Per lei sire?? - Non saprei …. mi piacciono i colori del Moro ma, soprattutto ….. quella bella dama che dice di chiamarsi Beatrice!!!!
Archie suggerisce:”Perché non le fa un bel regalo??
Allora servi a qualcosa Archie … però avevo già avuto io quest’idea!!!Chissà cosa piace alle donne di questa città?? Confida il re - Chiediamo a qualcuno del posto!!
Il segretario risponde - Ottima idea sire.
Il mago Fireball propone : “Maestà che ne dice se facessi una magia per il regalo perfetto??
Il re riprende:”Meglio di no, è già stato un disastro con il teletrasporto!!.. Meglio chiedere a qualche plebeo.
Allora il re,Archibald e Fireball decidono di fermare qualche passante ma tutti li prendono per matti!!!!
Alla fine incontrano una favolosa ragazza che spiega loro che il negozio più ambito a Mortara è quello di un certo Massimo Ricci. Allora i tre si affrettano a cercare il regalo perfetto per la donna “perfetta”. Trovano il negozio e grazie ad una commessa notano una borsa , chiamata Sgucci con su scritto :” Tu sei la mia … REGINA .. E io il tuo RE!!!
Il re non esita neanche un secondo a comprarla, però nel negozio non si accettano le monete d’oro!!! Il re è disperato, cerca di contrattare, ma invano … Ad un certo punto la commessa ,ormai sfinita, con il re attaccato alle caviglie, decide di regalargli quella costosa borsa ( euro 99,99). Sua maestà entusiasta corre al palazzo del Moro dove si svolge, come ogni sera, l’apericena, e lì si trovano tutti i personaggi della sfilata, compresa l’amata Beatrice. Il vecchio sovrano un po burbero e perennemente infastidito dai mille problemi relativi all’essere re, alla vista della bella “mortarese” si scioglie come neve al sole e si avvicina emozionato e rosso in viso come un pomodoro maturo. Tenta di darle il regalo che gli ha causato tanti guai, quasi l’arresto; ma quando arriva la trova in dolce compagnia di un affascinante giovanotto!!! All’improvviso i suoi occhi diventano gelidi, le sue mani si chiudono a pugno, le vene si gonfiano come palloncini, il sudore inizia a colargli sulla fronte e il respiro diventa affannoso. In preda alla collera, urla la sua ira ed insulta pesantemente Beatrice (in realtà Ilaria) la quale, incredula e spaventata, inizia a piangere. Prontamente, il bel fidanzatino, tra l’altro campione di box, atterra sua maestà con un pugno in faccia riducendo in mille briciole i due denti reali … ops …. Centrali. Il re dopo aver fatto una visitina di una settimana all’ospedale torna al palazzo triste e amareggiato pensando alla sua dolce Ilaria, ma soprattutto al pugno rifilatogli dal “plebeo” ovvero “quell’ammasso di muscoli “ incredibili,ma pur sempre “plebei” …!!!


C) LUCA FIRPO

-Va bene – risponde Archiee, ma non una scommessa normale, ognuno dovrà scegliere cosa scommetterà l’altro. Ok – annuisce il Re e si mettono a pensare entrambi cosa avrebbero fatto scommettere all’altro. Alla fine si decidono: Archie, se avesse perso, sarebbe dovuto saltare in mezzo al tabellone ricoperto di catrame e piume e urlare come un’oca (tanto quasi nessuno se ne sarebbe accorto), giusto per farsi quattro risate. Ma Archie, eh, Archie ha scommesso la corona del re!
Il re pensa, però, che stia scherzando, e non ci fa caso.
Scommettono: il re sulla Contrada della torre, e Archie su quella di sant’Albino. E indovinate un po’ chi vince…eh, sì, vince la Contrada di sant’Albino.
-E ora…- dice Archie – ora dammi la corona! – il re, non potendo opporre resistenza, porge la corona, che per decenni è stata sulla sua testa, ora ha un nuovo proprietario.
Nel momento in cui Archiee pone la corona sulla sua testa, il re si sente cadere. Cadere in una voragine senza fondo, in cui vede immagini della sua vita. Rivide il giorno in cui fu incoronato, il giorno in cui incontrò per la prima volta Archie, e rivide anche sua figlia Cleofelia.
Poi, il nero. Gli sembrò di dormire, per un lungo tempo, che gli parve interminabile.
-Sire, Sire…-sentì chiamare ad un certo punto, una voce che somigliava moltissimo a quella di Archie. A pensarci bene, quella è la voce di Archie!- Sire, sire, state bene?-
-Bene? Come posso stare bene, se mi hai rubato la corona?- risponde il re.
- sire, ma cosa state dicendo? Sa benissimo che non la tradirei mai – ribatte Archie.
- Le correnti spaziotemporali eteree devono averlo fatto cadere in uno stato di confusione che…-
-Fireball, puoi farmi un favore’ – sbotta Storm Brave
- Qualunque cosa, capitano-
- Stai zitto!-
E’ stato in quel momento che il re capisce: è stato solo un sogno.
-Fireball, riportaci a casa!-
-ma, sire, siamo appena arrivati, era molto impaziente di arrivare-
-è successo qualcosa? – dice Archie
- niente, niente, sono solo stanco, torneremo l’anno prossimo…-


D) LA SQUADRA "BOH!"

Alessia Montalbetti
Chiara Sottocorno
Anna Costa
Vincenza Borghese
Vanessa Mazzini
Alice Aliberti
Chiara Coccato

Archie accetta, il re scommette sulla contrada San Cassiano, mentre Archie sulla contrada delle Braide. Il re però si posiziona troppo vicino ai bersagli: infatti una freccia gli trapassa la corona e lui fugge via spaventato, Archie lo rincorre ma il re viene fermato prima dalla sfilata dove rimane incantato a vederla. La sfilata a parere del re non è nulla di eccezionale (visto che per lui era normale vestirsi così) ma quando sfila la contrada San Cassiano si ricorda della sua scommessa e ritorna al palio dove assiste all’elezione della contrada vincitrice. Il palio dell’oca viene vinto dalla contrada San Cassiano e Archie è costretto a pagare la scommessa: dieci sacchi d’oro al re che esulta per tutta la città, in cambio invita i contradaioli al Golosone per un panino al salame d’oca e un buon bicchiere...






138 commenti:

  1. bella storia!!! io sono una di quelle fortunate ragazzine mortaresi che parteciperanno al concorso! :D non vedo l'ora!!!!!

    RispondiElimina
  2. Grazie mille! Anch'io non vedo l'ora di leggere quello che scriverete! :D

    RispondiElimina
  3. Il finale del "Doppio Trio" è il migliore!

    Cinzia

    RispondiElimina
  4. Il finale migliore è quello di Giulia Bongiorni: i personaggi sono fedeli al resto della storia, e il racconto si svolge in modo lineare, pulito e coerente.
    Comunque complimenti a tutti i ragazzi !

    Chiara

    RispondiElimina
  5. Il finale di Giulia Bongiorni è il migliore! Oltre a seguire la storia, ho apprezzato i dialoghi puntualie vivaci. Complimenti!!

    Eleonora

    RispondiElimina
  6. Bravi a tutti i ragazzi, plaudo alla loro creatività e al loro impegno.
    dovendo scegliere, opto per la squadra "Il Doppio trio". Mi è piaciuta l'idea di riprendere il personaggio di Cleofelia, indice di un'attenta lettura. Ottimi i dialoghi
    Antonella

    RispondiElimina
  7. io ho apprezzato quello di Bongiorni! ha un vero talento nello scrivere

    Giulia

    RispondiElimina
  8. Tutti fantastici assolutamente! Ma dovendo dre un voto...eh be' non ci sono dubbi: Bongiorni Giulia. La mia omonima scrive davvero bene: coerenza con la storia del Bardo, attenzione ai particolari e dialoghi sublimi (senza tralasciare il linguaggio forbito).
    Giulia

    RispondiElimina
  9. Voto per "Il Doppio Trio" perchè mi sono piaciuti i dialoghi e il finale romantico!
    Samuele

    RispondiElimina
  10. Un "BRAVO/A" a tutti i ragazzi, scrittori in erba, nel particolare ho apprezzato il finale di Giulia Bongiorni.....ottimi dialoghi e ottima esposizione, ma un plauso sincero va a tutti quanti.

    Diego

    RispondiElimina
  11. Molto bravi tutti quanti, complimenti ragazzi per esservi messi in gioco con creatività! :)
    Detto questo, i finali che mi hanno colpito maggiormente sono quelli di GIULIA BONGIORNI e dei DOPPIO TRIO.
    Il mio voto lo do proprio ai DOPPIO TRIO :)
    La loro storia mi ha divertito parecchio hehehe, oltre ad essere davvero ben scritta. Mi è piaciuta anche l'attenzione di questi ragazzi nel ricollegarsi alla trama principale delle storie del Bardo Doloroso, con qualche accenno qua e là, e col ritrovamento di Cleofelia!
    Mitici! :)
    Ancora complimenti, e un grosso in bocca al lupo :P

    Antonello

    RispondiElimina
  12. Brave ragazze il vosto finale mi piace molto per cui voto per "Le Sfantasiose"!!!! Viva la Prof. Vanella

    RispondiElimina
  13. Complimenti al Doppio Trio! Finale ironico come l'inizio.....

    Graziella

    RispondiElimina
  14. Evviva il Doppio Trio!!!!
    Spiritoso, mi è piaciuto, molto lungo.....

    Tommy

    RispondiElimina
  15. Bravi i ragazzi del Doppio Trio!!!

    Niccolò

    RispondiElimina
  16. Sono incantato dal bellissimo finale! Divertente! Voto il Doppio Trio.....

    Fabio

    RispondiElimina
  17. Ho letto i finali, voto il Doppio Trio....

    Laura

    RispondiElimina
  18. Bravissimi i ragazzi del Doppio Trio!

    Umberto

    RispondiElimina
  19. Bellissimo il finale bravi i ragazzi del Doppio Trio

    RispondiElimina
  20. i ragazzi del Doppio Trio sono stati i migliori

    RispondiElimina
  21. Io il mio voto lo do al.....Doppio Trio!!!!!!

    RispondiElimina
  22. Belli tutti i testi!!!!! Ma quello che mi è piaciuto di più è il finale del Doppio Trio!!!!!!

    RispondiElimina
  23. Le sfantasiose sono le migliori, finale bellissimo e simpatico

    RispondiElimina
  24. Il mio voto va alle sfantasiose

    Gioele

    RispondiElimina
  25. Brave sfantasiose.

    Samuele

    RispondiElimina
  26. Il miglior finale è quello delle sfantasiose. :)

    Olga

    RispondiElimina
  27. Stupende e mitiche le sfantasiose, finale molto divertente e originale!!

    Chiara

    RispondiElimina
  28. Voto il finale delle "Sfantasiose"simpatico ed originale !!Brave ragazze!!!!

    RispondiElimina
  29. Bravi tutti i ragazzi, il mio voto va al doppio trio

    RispondiElimina
  30. Brave Sfantasiose!! Un finale allegro .....il migliore!!!

    Monica

    RispondiElimina
  31. Un voto alle super Sfantasiose !!! Brave ragazze un finale ......sfantastico!!!

    Giuseppe

    RispondiElimina
  32. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissimi tutti, molto meglio della roba che si legge di solito su 'sto blog...
      Io voto il finale di Luca Firpo, che oltre ad essere scritto molto bene é originale nel contenuto.

      Mattia

      Elimina
  33. Il mio preferito, senza dubbio, è quello del Doppio Trio, completo, fantasioso e ben scritto.

    RispondiElimina
  34. Il finale che mi è piaciuto di più è quello di Giulia Bongiorni! Ma volevo fare i complimenti a tutti i ragazzi che sono davvero bravissimi!
    Luigi

    RispondiElimina
  35. Voto il finale delle Sfantasiose, carino e simpatico nel coinvolgere i personaggi reali di Mortara.
    Massimo

    RispondiElimina
  36. Il mio voto è per Giulia Bongiorni...Bravissima !!!!

    RispondiElimina
  37. Leggendo le righe di Giulia Bongiorni ho sentito una particolare emozione.
    Complimenti a tutti gli altri che sono stati anche bravissimi!!!
    Il mio voto pertanto è per Giulia Bongiorni.

    Alfonso.

    RispondiElimina
  38. Un bellissimo progetto ... ben organizzato e ottimamente riuscito mi sembra!
    I ragazzi sono stati tutti molto bravi ma .. il voto è uno solo purtroppo. Il mio voto va al finale del gruppo : DOPPIO TRIO (soprattutto per la battuta della pastiglia, rido ancora adesso).

    RispondiElimina
  39. Bhe...tutti i finali sono stati belli!!!! Però,il mio voto lo do' al DOPPIO TRIO!!!!!!!!!! Bravi ragazzi

    RispondiElimina
  40. Ottimi finali ragazzi.!!!!!Uno però mi ha colpito mentre lo leggevo quello del:DOPPIO TRIO

    RispondiElimina
  41. per me la squadra boo

    RispondiElimina
  42. Il mio voto va alla squadra DOPPIO TRIO

    RispondiElimina
  43. Il mio voto va sicuramente al doppio trio. Mi è piaciuto moltissimo il finale e si adatta benissimo con la storia scritta dal Bardo

    RispondiElimina
  44. Il finale migliore è quello del doppio trio è quello che merita di essere usato come finale ufficiale per la storia.Siete stati bravissimi ragazzi!

    RispondiElimina
  45. W IL DOPPIO TRIOOOOO!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  46. Voto Luca Firpo , la sua idea per il finale è originale ;)

    RispondiElimina
  47. E' stato difficile scegliere il finale più bello...
    Dopo lunghi ripensamenti penso che darò il mio voto alla squadra doppio trio, è molto bello e devo confessare che mi è piaciuto molto il finale romantico...:)

    Emma

    RispondiElimina
  48. Assolutamente Doppio Trio.
    Il loro finale è molto carino e divertente, ma devo dire che anche gli altri sono riusciti bene.

    Serena

    RispondiElimina
  49. SE DEVO SCEGLIERE IL MIGLIORE...
    IL MIO VOTO LO DO AI DOPPIO TRIO!!! Hanno saputo scrivere un finale veramente divertente e pur usando un linguaggio semplice(ma molto curato) mi hanno fatto divertire molto.

    Ambra

    RispondiElimina
  50. Il finale di Giulia Buongiorni è il + bello ;) ;) ;)

    RispondiElimina
  51. il miglior finale è quello di giulia bongiorni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il miglior finale è quello di Giulia Bongiorni

      Elimina
  52. il finale del DOPPIO TRIO è fantastico!!! E si merita il mio voto

    RispondiElimina
  53. Brave le Sfantasiose! Il mio voto è per voi!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  54. grande doppio trio ....... il vostro finale è fantastico !!!!!!!!!! vi meritate il mio voto XD

    RispondiElimina
  55. Dopo aver letto e riletto i diversi finali ho deciso che il mio voto andrà al doppio trio. perchè è divertente e anche un po' romantico . Bravi ragazzi !
    Victoria

    RispondiElimina
  56. IL MIO VOTO VA A.......AL DOPPIO TRIO!!!!!!!
    il vostro finale è molto bello complimentiiiiiiiiiiiiii
    uu
    matilde

    RispondiElimina
  57. GRANDE DOPPIO TRIO , SECONDO ME AVETE UN FUTURO XDXDXD

    RispondiElimina
  58. SIETE STATI BRAVISSIMI DOPPIO TRIO SN FIERA DI VOI uuuuu
    braviiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  59. Viva le Sfantasiose!!!!!

    RispondiElimina
  60. Siete troppo simpatiche!!! Sfantasiose vorrei conoscervi!!!!

    RispondiElimina
  61. Troppo forti, Sfantasiose!!!!

    RispondiElimina
  62. Brave Sfantasiose, ottima l'idea della Sgucci!!

    RispondiElimina
  63. il finale romantico è stata un 'idea fantastica
    grande DOPPIO TRIO secondo me siete i migliori .
    il finale è raccontato davvero bn ,
    io nn avrei mai pensato un finale romantico ma .........è stato un successo
    GRANDIIIIIIIIIIIIII

    RispondiElimina
  64. grande DOPPIO TRIO
    beati voi ke sapete scrivere ..........
    siete stati grandiosi !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    maty uu

    RispondiElimina
  65. BRAVI DOPPIO TRIO IL VOSTRO FIALE è IL MIGLIORE SIETE GRANDIIIIIIIIIIIIIII
    MONICA

    RispondiElimina
  66. a leggere i finali mi sn un po annoiata .............
    sl quello del doppio trio mi è piaciuto bravii

    RispondiElimina
  67. Dovendo scegliere... Giulia Bongiorni di sicuro! Non ho dubbi!!! :)

    RispondiElimina
  68. BRAVE SFANTASIOSE!!!!!!!!!!!!!finale azzeccato

    RispondiElimina
  69. voto x il doppio trio
    finale divertente (soprattutto per la battuta della pastiglia)

    RispondiElimina
  70. siete stati tutti molto bravi ! il finale del doppio trio è stato quello che ho preferito in assoluto . davvero grandi ragazzi ! : )

    RispondiElimina
  71. bravissime veramente fantastiche

    RispondiElimina
  72. Il finale che ho preferito è quello ironico e divertente delle sfantasiose! Il mio voto è per loro

    RispondiElimina
  73. io do la mia preferenza alle Sfantasiose

    RispondiElimina
  74. Archibald Lecter vogliate, in qualità di segretario particolare del Re, porgere i miei ossequi a sua maestà e a tutti i suoi prodi servitori.
    Ho voluto fermamente che i miei esimi professori mettessero le "menti illustri" della Josti Travelli a vostro servizio per togliervi dai guai e soprattutto per sollevare dalle fatiche il povero sfortunato Bardo.
    Abituati a vivere fra sfarzi e ricchezze mi sembra poca cosa invitarvi presso la nostra scuola, nel caso vogliare accogliere il nostro umile invito saremo lieti di ospitarvi con tutti gli onori che si confanno a persone del vostro calibro.
    Tutti belli i finali e tutti bravi i miei ragazzi magistralmente guidati dalle loro prof.
    Un voto ciascuno.
    Riverisco! la dirigente
    Maria Teresa Barisio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Milady,
      Vi rispondo con piacere e colgo l'occasione per porgere i dovuti ringraziamenti a Voi e alla vostra bella scuola, che così gentilmente si è prestata a collaborare con un elemento di dubbio talento come il nostro Bardo. Mi duole che il nostro amato Regno non abbia potuto schierare artista migliore, ma ahimé i tempi sono duri e dobbiamo accontentarci.
      Vi porto altresì i saluti del nostro Re, sempre moderatamente attento al sano sviluppo culturale dei pargoli di tutti i paesi.
      Concordo con Voi nell'elogiare il mirabile lavoro svolto da tutti i ragazzi in collaborazione con le loro insegnanti e posso assicurarvi che il Bardo non vede l'ora di tornare a Mortara per conoscerli. O anche solo per levarsi dai ceci.
      Certamente una nostra delegazione accoglierà il vostro grazioso invito, per cui vi ringrazio anche a nome del nostro Sovrano

      Vostro onoratissimo,

      Archibald Lecter, Segretario Particolare del Re

      Elimina
  75. W le sfantasiose. Molto fantasiose

    RispondiElimina
  76. Voto doppio trio, hanno mantenuto l'iniziale stile ironico fino alla fine. Complimenti.

    RispondiElimina
  77. Voto Giulia Bongiorni. Il suo e' il inale piu' simpatico

    RispondiElimina
  78. Vto le Sfantasiose.Finale simpatico

    RispondiElimina
  79. Voto Giulia Bongiorni... complimenti

    Michela

    RispondiElimina
  80. Giulia Bongiorni bravissima!!! Il tuo finale si lega perfettamente al resto della storia, complimenti!

    RispondiElimina
  81. Giulia Bongiorni: per il finale e i dialoghi.

    Mauro.

    RispondiElimina
  82. Voto le sfantasiose per le citazioni mortaresi!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  83. Voto la "fantasia "delle SFANTASIOSE

    RispondiElimina
  84. Ciao il mio voto per GIULIA BONGIORNI
    Antonella

    RispondiElimina
  85. Voto Giulia Bongiorni. Il suo finale mi ha divertita molto. Bravissima!
    Doriana

    RispondiElimina
  86. Bellissimo il finale di Giulia Bongiorni.

    RispondiElimina
  87. Il mio voto va a Giulia Bongiorni

    RispondiElimina
  88. Voto il doppio trio per me e meritano di vincere . Il loro finale è ironico e romantico alla fine ! Super bravi ragazzi !
    Simona

    RispondiElimina
  89. Finali tutti molto belli e avvincenti, ma, dovendo scegliere, la mia mamma e io votiamo per le Sfantasiose, mentre il mio nipotino Matteo per il Doppio Trio!

    Prof. Motta

    RispondiElimina
  90. Finale simpatico quello delle Sfantasiose.

    RispondiElimina
  91. Un finale allegro come loro le mitiche SFANTASIOSE!!!!!! Un voto per voi ragazze !!

    Gemma

    RispondiElimina
  92. Dopo aver letto ogni finale il migliore in assoluto é quello delle Sfantasiose per cui il mio voto va a loro!!!!

    Arianna

    RispondiElimina
  93. grande doppio trio io voto per voi

    RispondiElimina
  94. Il mio umile voto lo dono alle fanciulle Sfantasiose!!!

    Simona

    RispondiElimina
  95. Che dire ogni finale é degno di competizione ma il mio assoluto voto va alle
    Sfantasiose!!!

    Niki

    RispondiElimina
  96. Il mio voto va a Luca Firpo, sintetico e originale!

    RispondiElimina
  97. Bravi a tutti, il mio voto va a Luca Firpo, per il suo finale originale

    RispondiElimina
  98. Un solo finale possibile e un solo voto:Giulia Bongiorni!

    RispondiElimina
  99. Siamo al gran finale....quale migliore di quello delle Sfantasiose!!!!

    Marco

    RispondiElimina
  100. Un augurio a tutti gli scrittori e che vinca il migliore....Il mio voto va alle mitiche e sbarazzine Sfantasiose!!

    RispondiElimina
  101. Ogni finale é originale ma quello delle Sfantasiose lo é ancor di piú!! Io voto loro in
    Assoluto!!!

    Maria Grazia

    RispondiElimina
  102. bravi tutti i ragazzi/e.....difficile trovare oggi giovani che sappiano scrivere........
    ma per chi voto?
    Giulia Bongioni , in assoluto la migliore

    Enrica

    RispondiElimina
  103. Innanzitutto un plauso alle insegnanti.......per buona parte è sicuramente loro il merito di questi splendidi "scenari possibili":hanno saputo trasmettere ai loro allievi l'amore per la lingua italiana......
    Bravissimi tutti i giovani partecipanti,nessuno escluso.
    Ma il finale più simpatico e goloso è quella di Giulia Bongiorni

    Biscottina

    RispondiElimina
  104. il mio voto va sicuramente a Giulia Bongiorni .

    RispondiElimina
  105. IL MIO VOTO VA ALLE SFANTASIOSE.

    RispondiElimina
  106. Per me il finale migliore è quello del DOPPIO TRIO siete stati mega fantastici complimenti ragazzi ! Mi piacerebbe proprio conoscervi ma adesso mi devo solo accontentare di votarvi .
    Alessandra

    RispondiElimina
  107. Il mio voto va alle sfantasiose il loro finale è veramente bello!!!!
    Lucrezia

    RispondiElimina
  108. Il finale piu bello e' quello delle sfangasiose il mio voto va a "le sfantasiose"
    Ilenia

    RispondiElimina
  109. Le sfantasiose sn state veramentre brave!!! Il mio voto va a le sfantasiose
    luigi

    RispondiElimina
  110. Il piu bel finale è delle sfantasiose

    tarek

    RispondiElimina
  111. Le migliori x me sn le sfantasiose

    yassin

    RispondiElimina
  112. Io voto x le sfantasiose xke x me il loro finale e stato veramente bello!! Senza nulla togliore agli altri!!
    Lorenzo

    RispondiElimina
  113. Sono tutti molto belli ma quello ke mi è piaciuto di piu e quello delle sfantasiose!! Il mio voto va alle sfantasiose
    giada

    RispondiElimina
  114. Le migliori sono state le sfatasiose

    manuela

    RispondiElimina
  115. Ritengo sia il miglior finale quello di Giulia Bongiorni: ben articolato e integrato nello stile del racconto. Ha uno sviluppo sapientemente argomentato fino ad una conclusione apprezzabile. Bel lavoro, ma complimenti anche agli altri, che non hanno certo mancato di impegno e di ingegno.

    RispondiElimina
  116. il mio voto va al Giulia Bongiorni! vai cosììì :D

    Marco

    RispondiElimina
  117. Ciao a tutti!Sono un componente del DOPPIO TRIO(il nome l'ho inventato io,vi piace?)Sono Marco Boncimino.Il mio voto lo do alla mia squadra,anche se mi è piaciuto anche quello di Giulia Buongiorni.Come vedo ci avete votato in tanti e vi ringrazio tutti!Domani verrà a Mortara Michele d'Angelo e decreterà la squadra migliore!Speriamo,e,ricordate...vincere non è importante...
    è l'unica cosa che conta!!!Ahahah!In bocca al lupo x domani a tutti e che vinca il migliore!!!!Ora vi saluto!!
    Boncy

    RispondiElimina
  118. Ciao a tutti!Sono un componente del DOPPIO TRIO(il nome l'ho inventato io,vi piace?)Sono Marco Boncimino.Il mio voto lo do alla mia squadra,anche se mi è piaciuto anche quello di Giulia Buongiorni.Come vedo ci avete votato in tanti e vi ringrazio tutti!Domani verrà a Mortara Michele d'Angelo e decreterà la squadra migliore!Speriamo,e,ricordate...vincere non è importante...
    è l'unica cosa che conta!!!Ahahah!In bocca al lupo x domani a tutti e che vinca il migliore!!!!Ora vi saluto!!
    Boncy

    RispondiElimina
  119. Ciao a tutti!Sono un componente del DOPPIO TRIO(il nome l'ho inventato io,vi piace?)Sono Marco Boncimino.Il mio voto lo do alla mia squadra,anche se mi è piaciuto anche quello di Giulia Buongiorni.Come vedo ci avete votato in tanti e vi ringrazio tutti!Domani verrà a Mortara Michele d'Angelo e decreterà la squadra migliore!Speriamo,e,ricordate...vincere non è importante...
    è l'unica cosa che conta!!!Ahahah!In bocca al lupo x domani a tutti e che vinca il migliore!!!!Ora vi saluto!!
    Boncy

    RispondiElimina
  120. Ciao a tutti!Sono un componente del DOPPIO TRIO(il nome l'ho inventato io,vi piace?)Sono Marco Boncimino.Il mio voto lo do alla mia squadra,anche se mi è piaciuto anche quello di Giulia Buongiorni.Come vedo ci avete votato in tanti e vi ringrazio tutti!Domani verrà a Mortara Michele d'Angelo e decreterà la squadra migliore!Speriamo,e,ricordate...vincere non è importante...
    è l'unica cosa che conta!!!Ahahah!In bocca al lupo x domani a tutti e che vinca il migliore!!!!Ora vi saluto!!
    Boncy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Boncimino sei un grande! Anche tu e il tuo gruppo avete fatto un ottimo lavoro! Argh che avversari temibili che siete! Comunque sottoscrivo ciò che hai detto: vinca il migliore!

      Bongiorni Giulia

      Elimina
  121. voto "il doppio trio". è stato il miglior gruppo. tra quelli che gareggiavano singolarmente invece voto luca

    max

    RispondiElimina
  122. il mio voto va alle sfantasiose, un finale davvero divertente

    RispondiElimina
  123. voto per Giulia Bongiorni

    RispondiElimina
  124. Tutti belli i finali ma io dò ilmio voto a Giulia Bongiorni

    RispondiElimina
  125. un unico nome per il finale migliore GIULIA BONGIORNI

    RispondiElimina
  126. Temo di essere in ritardo per il voto, ma complimenti innanzitutto a Michele per l'idea e a tutti coloro che hanno contribuito a realizzare l'iniziativa. Bravissimi i ragazzi che hanno partecipato... che vinca il migliore! Domani ci vedremo in biblioteca: le contrade non possono certo mancare al gran finale.

    RispondiElimina
  127. Voto per Giulia Bongiorni,suo il finale migliore,merita di vincere

    RispondiElimina
  128. Si è concluso il concorso volete sapere chi ha vinto... questa è una sorpresa .
    Continuate a leggere questo fantastico blog per scoprirlo !
    Vorrei complimentarmi con tutti , i testi sono stati fantastici BRAVI !!
    Ale

    RispondiElimina
  129. originale....io voto i principi del FAR WEB

    RispondiElimina
  130. io voto i principi del FAR WEB...molto bello

    RispondiElimina
  131. io voto i principi del FAR WEB.... ..fantastico

    RispondiElimina

Leali sudditi!
I commenti alla bacheca Reale sono assolutamente liberi, ma il Re ha ordinato espressamente che, qualora il o gli imbecilli di turno dovessero affiggere commenti inutili o lesivi dell'onore della corona, essi verranno immantinente rimossi insieme alla a testa del o degli autori, che in ogni caso non sentiranno molto la mancanza di un organo che non hanno mai utilizzato.

Con velenosa franchezza,

Archibald Lecter, segretario particolare del Re